Cuore al centro 1


14 gennaio 2018

Si è concluso tra l'entusiasmo e la commozione di migliaia di volontari Anpas provenienti dalle pubbliche assistenze d'Italia, l'incontro nazionale dei volontari Anpas intervenuti in Centro Italia in seguito alle emergenze sisma 2016-2017.


“Chi fa volontariato di protezione civile lo fa in un forza libera e organizzata che concorre al miglioramento della vita delle persone”: è una delle caratteristiche del nuovo codice della Protezione Civile che ha annunciato Roberto Giarola (Dipartimento Protezione Civile) dal palco dell'Obihall, una frase che il Dipartimento ha fortemente voluto.


"Grazie a tutti gli amici di Anpas. Al ringraziamento del Capo Dipartimento Angelo Borrelli aggiungo un pensiero: quanta strada è stata fatta nel nostro paese per consolidare e migliorare il sistema di protezione civile e la vostra presenza è il segno di questa strada. Un sistema che è cresciuto tanto nell’attenzione e nella cura. La riforma di Protezione civile non volevamo farla da sola: abbiamo cercato di creare il senso del valore dell’attività e del vostro impegno e se abbiamo fatto questa strada è perché non contano i volontari in generale: contano le persone che stanno dentro quelle divise, contate voi e se non ci foste voi non sarebbe la stessa cosa" ha concluso Giarola.


Prima dell'intervento di Giarola, presente all'evento con Massimo La Pietra (dirigente Servizio Volontariato, Ufficio I Volontariato e Risodse del Servizio Nazionale Diaprtimento Protezione Civile), i saluti istituzionali di Alessia Bettini (assessora all'ambiente del Comune di Firenze con delega alla protezione civile) e Federica Fratoni (assessora regionale all'ambiente con delega alla protezione civile). Commosso l'intervento di Francesco Colosi, assessore alle politiche sociali del comune di Tolentino: "per noi il terremoto è stato quello della domenica mattina alle 740. La cosa più importante e che è emozionante è che ci siamo stretti tutti per mano. Siamo una bella comunità. Da qui si riparte per ricominciare più forti di prima: grazie per le emozioni che ci state facendo passare.


Cuore al Centro: un intervento lungo sei mesi. L'intervento in Centro Italia ha visto la partecipazione complessiva di 2771 volontari appartenenti a 394 pubbliche assistenze Anpas. Un impegno che dal soccorso all'assistenza è durato sei mesi. "È bellissimo vedervi qui tutti insieme, da tutta Italia e riabbracciarvi" ha dichiarato Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas. "È proprio vero quello che c'è scritto sullo striscione: IO SONO PERCHÈ NOI SIAMO"


Ducomunti sito ANPAS NAZIONALE


 

Copyright © All Rights Reserved